Finanziamenti per aprire un B&B: le migliori soluzioni

Condividi

Aprire un B&B è un’opzione valutata da chi ha a disposizione appartamenti e case da affittare, oppure da chi vive in una casa con diverse stanze da poter destinare all’uso specifico. Spesso però l’effettiva conversione a Bed and Breakfast è frenata dalla disponibilità economiche, ovvero dal budget necessario per poter adeguare o convertire gli spazi a disposizione. Questa guida vi spiegherà come accedere ai finanziamenti per supportare le spese iniziali.

Aprire un B&B: requisiti

Un B&B è un’attività ricettiva a conduzione familiare che può ospitare al massimo 20 persone. Ogni regione italiana prevede regolamenti specifici: possiamo comunque dire che, in generale, un B&B deve avere alcune caratteristiche precise. Le camere devono essere minimo 3 e massimo 6, mentre la loro grandezza deve essere di minimo 14 metri quadri per la doppia e 8 metri quadri per la singola. Il titolare del bed and breakfast deve essere residente nella struttura e deve rispettare i requisiti minimi per l’arredo delle stanze e dei bagni.

Bed and Breakfast, facciamo chiarezza

Se vuoi aprire un Bed and Breakfast ed hai bisogno di un finanziamento, per prima cosa devi avere ben chiaro di come l’attività vada gestita dal punto di vista fiscale. Cominciamo con la distinzione tra B&B e Affittacamere. Il B&B è considerato come una integrazione del reddito familiare e può prevedere dai 6 fino ad un massimo di 12 posti letto. Non prevede l’obbligo di apertura della partita Iva che invece diventa obbligatoria per l’affittacamere. Questa distinzione ha un peso per quanto concerne l’ottenimento di un finanziamento, vediamo perché.

Finanziamenti per aprire B&B: le opportunità regionali

I finanziamenti per B&B non sono semplici da ottenere perché non essendo attività di impresa il titolare non può attingere ai fondi pubblici disponibili, a meno che non apra una partita Iva oppure costituisca una società. In ogni caso alcune regioni italiane, ciclicamente, mettono a disposizione alcuni finanziamenti mirati a favorire ed agevolare l’apertura di Bed and Breakfast, per cui vi consigliamo di verificare costantemente le opportunità previste dal vostro territorio.

Alternative ai finanziamenti

L’alternativa è rappresentata dalla possibilità di accedere a prestiti bancari o mutui ipotecari. Diversi Istituti di Credito Nazionali concedono prestiti personali per lo sviluppo di progetti personali, valutate però attentamente il tasso di interesse, la durata e l’iscrizione ipotecaria. Nel caso specifico, vi consigliamo di accedere a prestiti personali per importi bassi, fino ad un massimo di 20.000 euro, con una durata massima che può raggiungere anche di 120 mesi. Per importi superiori valutate il mutuo ipotecario ed il tasso più basso rispetto al prestito, con una durata che può raggiungere i 30 anni.